Senza categoria

…E SE TUTTO FOSSE POSSIBILE?

By 26 Febbraio 2020 5 Marzo, 2020 No Comments

Ho pensato di scrivere questo articolo per fare un augurio e soprattutto un regalo speciale a te che ti dedicherai il tempo di leggerlo.

Come più volte ho scritto, sono un’appassionata di fisica quantistica o meglio sono molto affascinata dalle informazioni e dalle nozioni che si possono apprendere attraverso essa. La mia conoscenza in merito è davvero irrisoria e unicamente concettuale se confrontata con l’intera complessità della materia in questione ma è sufficiente per comprendere che della “realtà” e del potenziale di ciascun essere umano, sappiamo veramente poco e ancor meno siamo capaci di “utilizzare”…

Riporterò qui di seguito alcuni concetti appresi tramite varie fonti e ti auguro di farne il miglior utilizzo possibile!

Partiamo da una domanda… cosa sappiamo del mondo che ci circonda e quindi cosa sappiamo della realtà?

Attraverso la scienza per decenni abbiamo consolidato l’idea che tutto fosse materia e in particolare che tutto fosse composto da atomi e quindi “cose”. Abbiamo in sostanza accettato il “materialismo” come principio fondamentale nonostante sia del tutto impossibile descrivere tramite esso le esperienze più intense ed importanti della vita.

Il modello materialistico definisce la realtà come:

  • Oggettiva
  • Determinabile
  • Locale
  • Fisica

La fisica quantistica ha completamente ribaltato questo modello definendo la realtà come:

  • Soggettiva: la realtà che ci circonda è influenzata, direttamente collegata e quindi dipendente dalla nostra osservazione. Un elettrone o una qualsiasi particella quantica non può manifestarsi nella realtà visibile finché non viene osservata (Collasso d’Onda).
  • Possibilistica: non è possibile determinare la velocità o la posizione di una particella quantica finché essa non viene osservata. Dunque esistono infinite possibilità e tutti i risultati sono potenzialmente disponibili in ogni istante e la nostra osservazione determinerà quali di essi si manifesteranno nella realtà visibile.
  • Non locale: c’è interazione anche tra particelle e quindi oggetti molto lontani tra loro.

“Non puoi cogliere un fiore senza pensare di turbare una stella. Le cose sono unite da legami invisibili.” (G. Galilei)

  • Energetica: se scaviamo all’interno di atomi, protoni, elettroni o qualunque altra particella quantica ciò che rimane è pura energia. Siamo energia immersa in un campo di energia. La manifestazione di ciò che viviamo dipende dalla nostra osservazione e l’impatto di tutto questo va ben oltre ciò che è razionalmente spiegabile.

Chiediti:

Cosa significa tutto questo?

Come posso sfruttare al meglio questo fenomeno?

Come posso inserire queste nozioni e applicarle nella quotidianità?

Pensa al concetto di “potere” e “non potere” che hai considerato fino ad oggi, inizia ora a prendere in considerazione il fatto di avere effettivamente accesso a questo “potere” e chiediti “se tutto fosse possibile come sarebbe?”

Apri gli occhi, osserva le cose che desideri osservare nel modo migliore e più utile per te.

Inizia ora!

I miei migliori auguri di buone feste!

Lascia un commento